Creare un blog da zero con WordPress

Bentornati!

Oggi ospitiamo un guest post di Dario, che ci parla di WordPress!

Buona lettura!

WordPress è il più famoso CMS al mondo per creare un blog: ti permette di avere un sito web tutto tuo con il quale esprimerti liberamente, esporre il tuo modo di pensare e di vedere le cose, oltre che di farti conoscere come un vero professionista.

Non sai cosa significa CMS? E’ un acronimo che deriva dal termine inglese “Content Management System”: in sostanza è un software che ti permette di scrivere contenuti e gestirli in maniera completamente libera ed immediata.

Dopo questo piccolo e veloce tecnicismo, andiamo a vedere come creare il tuo blog WordPress da zero. Vedrai, è davvero facile e veloce, ne rimarrai stupito.

Passo 1, scarica WordPress

installazione wordpress

Per prima cosa devi avere ovviamente una copia di WordPress a portata di mano. Scaricalo da questo link, è già la versione tradotta in italiano. Successivamente ti consigliamo di consultare questa video guida per installare wordpress (https://sos-wp.it/installarewordpress/ ) oppure seguendo le seguenti istruzioni:

Caricare tutti i file sul tuo spazio internet; puoi usare un software gratuito tipo Filezilla, molto stabile e veloce. A scelta, puoi caricare i file di WordPress sia sulla cartella principale del tuo sito (quella che corrisponderà all’indirizzo www tuosito it), oppure in una cartella secondaria (come ad esempio www tuosito it / WordPress /).

Dopo aver caricato tutti i file (ci vorranno pochi minuti) sei pronto per visitare il tuo sito web.

Verrai rimandato immediatamente alla pagina di installazione di WordPress, dove dovrai solo premere su “Iniziamo!”. Nella pagina seguente dovrai inserire tutti i dettagli necessari per connettere WordPress al database. Ti vengono forniti direttamente dal tuo servizio di hosting, se non sai proprio cosa inserire chiedi direttamente a loro.

Dopo aver inserito tutti i dati, clicca su Invio per permettere a WordPress di effettuare un controllo sulla connessione. Se esso va a buon fine, nella pagina seguente ti verrà dato un messaggio di conferma e dovrai cliccare un’ultima volta per installare il tuo blog, altrimenti riceverai un messaggio di errore e dovrai controllare i dati inseriti perché sono sbagliati.

Ipotizzando che tu abbia fatto tutto correttamente, verrai rimandato ad una pagina dove inserire il titolo del tuo blog e dove potrai impostare una frase di descrizione, il nome utente e la password.

Consiglio: non scegliere mai un nome utente come “admin” o simili, e scegli sempre password lunghe almeno 10 caratteri e composte almeno da una lettera maiuscola, una minuscola ed un numero.

Passo 2, effettua il login e scegli il tuo tema ideale

temi wordpress

Entra nell’area di amministrazione di WordPress e imposta il tema del tuo sito web. Di default, WordPress ha un tema semplice, che però puoi cambiare per averne uno più vicino alle tue esigenze.

Sul database ufficiale di WordPress (il nome reale è “repository”) potrai trovare tanti temi gratuiti: puoi ordinarli per più popolari, più recenti oppure fare una ricerca in base alle caratteristiche dello stesso.

Più semplicemente, dall’amministrazione WordPress clicca su Aspetto (menù di sinistra) e poi su “Aggiungi nuovo”: avrai esattamente le stesse funzionalità del sito ufficiale ma ti basterà cliccare su “Installa” per aggiungere il tema al tuo sito.

In alternativa, puoi acquistare uno dei tanti temi a pagamento che si trovano su siti come Template Monster o Themeforest, per una spesa solitamente inferiore ai 100 euro troverai temi ancora più completi e completi rispetto a quelli gratuiti.

Per un blog amatoriale, un tema “free” è sufficiente, per uno che ha obiettivi professionali, è invece consigliato uno di quelli a pagamento.

Passo 3, i plugin per aggiungere funzionalità al tuo tema

plugin wordpress

Dopo l’installazione del tema, è l’ora dei plugin. Si tratta di componenti aggiuntivi a WordPress che ne integrano le funzionalità.

Per installare un plugin, clicca su “Plugin” dal menù di destra, poi su “Aggiungi nuovo”. Usa il motore di ricerca in alto a destra per scegliere il plugin di cui hai bisogno, poi clicca su “Installa adesso” per procedere.

Ogni plugin riporta il numero di installazioni attive e un voto da 1 a 5 stelle (tra parentesi il numero dei voti ricevuti).

Tra i plugin consigliati troviamo: Yoast SEO per migliorare l’indicizzazione del tuo sito sui motori di ricerca, NextScripts per postare i tuoi contenti direttamente sui social (Facebook, Twitter e Google Plus), WP Optimize per ottimizzare il database, Wordfence per massimizzare la sicurezza del tuo sito e W3 Total Cache per velocizzarlo.

Passo 4, è l’ora dei testi

Siamo giunti al punto “clou”: dare il via alla tua fantasia, all’inventiva. Tutto quello che ti rimane da fare è iniziare a scrivere dei testi interessanti per i tuoi utenti, che siano però validi anche per i motori di ricerca.

Ci sono tanti aspetti da tenere presente quando si tratta di redazione dei testi, dalla scelta delle parole chiave (fatta anche analizzando i concorrenti) fino alla fase della scrittura vera e propria, oltre che del perfezionamento dei testi usando immagini e video.

Creare un blog da zero con WordPress, le conclusioni

Installare WordPress e creare un blog partendo da zero è davvero molto semplice, oggi come oggi in rete potrai trovare numerosissime guide, tutorial e blog che spiegano passo passo come realizzare il tuo sito da zero. Una delle risorse più valide che ci sentiamo di consigliare è www.sos-wp.it che riporta numerosissime guide e spiegazioni gratuite come ad esempio: la guida per creare un blog di successo.  Buon divertimento!

Commenti

commenti